Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Edoardo Bàccolo nacque a Voghera nel 1870. Terminati gli studi magistrali, esercitò l’insegnamento per lungo tempo in Saluzzo. Nominato direttore didattico delle Scuole Elementari si trasferì a Savigliano, dove conobbe e sposò la maestra Maria Biga e dalla loro unione venne al mondo Luigi, futuro scrittore. Nel ventennio fascista fu a capo di diverse Commissioni comunali a sfondo culturale, come la presidenza del Museo civico ed altre. Uomo di studio, compilò alcuni testi didattici, quale ad esempio “L’aritmetica insegnata alla 2ª e 3ª classe elementare”. Diede inoltre alle stampe, sotto lo pseudonimo di E. Di Roccabruna, il libro di noterelle ed impressioni di viaggio “Dal Monviso alla Jungfrau” ed una serie di 13 sonetti in piemontese italianizzato dal titolo “I sonetti di Lardone”. Morì in Savigliano alla veneranda età di 92 anni.

Il testo è tratto dalla rubrica “Scorci e personaggi ‘dla veja Savian” de “Il Saviglianese”, pubblicato in data 22/09/2021.


Titolo originale: Edoardo Bàccolo
Datazione: 1870-1962
Archivio Privato-Mondino; pubblicato dal Saviglianese in data 22/09/2021
Argomento: Individuo e società