Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nella seconda metà dell’Ottocento, alcuni fotografi itineranti lasciavano il loro atelier al fine di procurarsi maggior clientela. Tra questi anche Angelo Bargis di Busca, che per lunghi anni operò nella piana saviglianese. In questa sua fotografia dei primi anni del Novecento ritrae un gruppo famigliare di Savigliano, dove si riconosce al centro la maestra Orsola Piasco ed alle sue spalle il giovane Canonico Giuseppe Fiora, che nel maggio del 1939 benedirà la posa della prima pietra dell’erigenda Casa del Fascio in piazza Cavour, mai edificata a causa dello scoppio della Seconda guerra mondiale, alla presenza di Benito Mussolini.

Fonte: testo dell’articolo pubblicato su Il Saviglianese del 23 ottobre 2019.


Titolo originale: Angelo Bargis fotografo
Datazione: 1900?
Archivio Privato-Mondino; pubblicato da Il Saviglianese in data 23/10/2019
Argomento: Individuo e società